• Anna Rita Caddeo

Lo sai perché il logo Lacoste è un coccodrillo?



Ancor prima di fondare la celebre azienda che porta il suo nome, René Lacoste è stato un prodigio del tennis. Da sportivo, amava le sfide. Un giorno fece una scommessa con il capitano della sua squadra, che promise di regalargli una valigia di pelle di coccodrillo, che tanto desiderava, a patto che vincesse una partita molto importante di Coppa Davis. René quel giorno non vinse il match e di conseguenza perse la scommessa. Si guadagnò, però, un soprannome che fece la sua fortuna, ovvero “coccodrillo”. Il soprannome gli venne affibbiato da un giornalista americano venuto a conoscenza della scommessa persa, e anche perché il suo stile di gioco, così determinato, ricordava quello dell’alligatore che, una volta presa la preda, non la molla più.

Da allora, il coccodrillo divenne il simbolo di René Lacoste che nel 1927 lo volle come logo per personalizzare i suoi blazer, e dal 1933, anno in cui fondò la casa di abbigliamento, nella parte sinistra delle polo che tutti noi conosciamo.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti